Smetti di volere che cambi

Quando amiamo una persona, spesso cadiamo nella trappola di desiderare di avere un partner “leggermente” migliore. Non un’altro o un’altra, ma solo un pochino diverso/a in qualche aspetto che ci sembra importante. Vorremmo che guadagnasse di più, fosse più ambizioso, ci ascoltasse maggiormente, fosse più appassionato, meno irritabile, più collaborativo e così via.

 

Il fatto di avere questi pensieri ci porta ad essere insoddisfatti e in qualche modo frustrati, sembra che la causa della mancanza di questa soddisfazione venga dal tuo compagno/a, a volte ci sentiamo addirittura offesi e traditi. La nostra reazione è quella di fantasticare, immaginare e sperare che la persona cambi.

Purtroppo, nel raro caso in cui questo avvenga, la soddisfazione sarà di breve durata, sorgerà qualche altra esigenza di cambiamento, perché non è nell’altro, ma in noi stessi. Vi è un’associazione tra il desiderio di cambiamento del partner e la sensazione che manchi qualcosa, che qualcosa non vada.

La soluzione ? Andare oltre a questo pensiero e vedere la persona nella sua totalità, per quello che è, amarla proprio com’è ora. La relazione appagante e felice è lì, a portata di mano. Basta solo che smetti di volere che sia diverso.

Immagini tratte da Google Immagini

Social media

Un altra vignetta di Piero Vanessi che con grande ironia e in modo molto graffiante mostra i pericoli dei social a cui la coppia va incontro.

L’erba del vicino

Viviamo in un’epoca che potrebbe essere definita come l’epoca dell’eterno cambiamento in meglio. Da case più piccole a case più grandi, stessa cosa per l’automobile, vogliamo più guadagni, migliorare il nostro corpo, un computer più potente, un telefonino più smart. Siamo indotti anche dalla pubblicità in questo modo di pensare, vogliamo, vogliamo., vogliamo, non ci si accontenta.

Quindi, non c’è da meravigliarsi se trasferiamo questo modo di pensare anche alla relazione di coppia e se si insinua l’idea che un altro/a, potrebbe essere meglio.

Pensiamo che con un/una partner diverso/a sarebbe tutto meglio, ci amerebbe di più, sarebbe più premuroso/a,ci si sentirebbe più soddisfatti, si troverebbe una maggiore serenità.

Ovviamente può essere, ma questa non è la regola è l’eccezione. Cambi partner, cambi anche problemi; quasi sempre la fantasia è meglio della realtà. Troppo pensare in questo modo, ci porta non non godere appieno del rapporto che abbiamo e può solo incoraggiare scontentezza e frustrazione.

Il trucco per non cadere in questa trappola è rendersi conto se si ha questa tendenza a pensare che un altro/a compagno/a sarebbe meglio, consapevolmente tenerla sotto controllo e trovare il modo di rendere il proprio rapporto al meglio delle possibilità.

Apprezzare quello che si ha probabilmente porterà ad un miglioramento nella coppia e aiuterà a rendersi conto che non sempre l’erba del vicino è davvero più verde !

 

 

Immagini tratte da Google Immagini

La giornataccia

Evita di dire ogni sera al tuo rientro: “Che giornataccia!”

Sono dell’idea che spesso non c’è niente di meglio che un bello sfogo e che fare partecipe il compagno/a degli avvenimento della giornata è necessario e purificatore, ma c’è un ma. Bisogna stare attenti che non diventi un’abitudine, molto seducente, ma molto pericolosa.

A lungo andare, questa revisione della giornata diventa uno stile di vita e l’argomento principale di conversazione.

Un’altra cosa da valutare è che spesso la giornata è piena di avvenimenti, alcuni insignificanti, altri positivi, ma guarda caso ci si focalizza su quello che va storto; parlare solo di quello può mettere a dura prova la relazione stessa.

Pur non dicendo di blindare necessari sfoghi di particolari situazioni sarebbe bene cercare di evitare di fare degli avvenimenti negativi della tua giornata l’argomento primario della conversazione serale.

Se si soffoca questa abitudine sul nascere, si sarà assai più capaci di cogliere quello che di buono c’è nella vita e il buon umore sarà sicuramente più presente nel rapporto.Ci sarà maggiore interesse nella coppia e certamente maggiore divertimento.

Immagini tratte da Google Immagini

All of me

Una chicca di canzone e di video. Il brano che ha consacrato al successo John Legend ed è dedicata alla moglie, la modella Chrissy Teigen. Dopo 6 anni di relazione, John Legend si è sposato il 14 settembre 2013 in una cerimonia privata, tenutasi sul Lago di Como. Nel video della canzone, verso la fine, compaiono alcune immagini del loro matrimonio.

Testo a seguire in inglese e in italiano

What would I do without your smart mouth?
Drawing me in and you kicking me out
You got my head spinning, no kidding, I can’t pin you down
What’s going on in that beautiful mind?
I’m on your magical mystery ride
And I’m so dizzy, don’t know what hit me, but I’ll be all right

My head’s under water but I’m breathing fine
You’re crazy and I’m out of my mind

Cause all of me loves all of you
Love your curves and all your edges
All your perfect imperfections
Give your all to me
I’ll give my all to you
You’re my end and my beginning
Even when I lose, I’m winning
Cause I give you all of me
And you give me all of you

How many times do I have to tell you?
Even when you’re crying, you’re beautiful too
The world is beating you down, I’m around
Through every mood
You’re my downfall, you’re my muse
My worst distraction, my rhythm and blues
I can’t stop singing, it’s ringing in my head for you

My head’s under water but I’m breathing fine
You’re crazy and I’m out of my mind

Cause all of me loves all of you
Love your curves and all your edges
All your perfect imperfections
Give your all to me
I’ll give my all to you
You’re my end and my beginning
Even when I lose, I’m winning
Cause I give you all of me
And you give me all of you

Cards on the table, we’re both showing hearts
Risking it all, though it’s hard

Cause all of me loves all of you
Love your curves and all your edges
All your perfect imperfections
Give your all to me
I’ll give my all to you
You’re my end and my beginning
Even when I lose, I’m winning
Cause I give you all of me
And you give me all of you

I give you all of me
And you give me all of you

 

Cosa farei senza la tua parlantina?
Mi tiri dentro e mi sbatti fuori
Mi fai girare la testa, non scherzo, non posso definire
quello che succede in quella bella brillante?
Sono nel giro della tua casa stregata
E sono così stordito, non so cosa mi ha colpito, ma starò bene

La mia testa è sott’acqua, ma respiro bene
Tu sei pazza e io sono fuori di testa

Perché tutto me stesso ama tutta te
ama le tue curve e tutti i tuoi contorni
Tutte le tue perfette imperfezioni
Donati completamente a me
Ti donerò tutto me stesso
Sei la mia fine e il mio inizio
Anche quando perdo, sto vincendo
perché ti dono tutto me stesso
E ti doni completamente a me

Quante volte te lo devo dire?
Anche quando piangi sei bella
Il mondo ti sta buttando giù, io sono nei paraggi
in ogni stato d’animo
Sei la mia rovina, sei la mia musa
La mia peggiore distrazione, il “rhythm and blues(R&B)”
Non posso smettere di cantare, squilla nella mia testa per te

La mia testa è sott’acqua, ma respiro bene
Tu sei pazza e io sono fuori di testa

Perché tutto me stesso ama tutta te
ama le tue curve e tutti i tuoi contorni
Tutte le tue perfette imperfezioni
Donati completamente a me
Ti donerò tutto me stesso
Sei la mia fine e il mio inizio
Anche quando perdo, sto vincendo
perché ti dono tutto me stesso
E ti doni completamente a me

Carte sul tavolo, entrambi mostriamo cuori
Rischiando tutto, anche se è difficile

Perché tutto me stesso ama tutta te
ama le tue curve e tutti i tuoi contorni
Tutte le tue perfette imperfezioni
Donati completamente a me
Ti donerò tutto me stesso
Sei la mia fine e il mio inizio
Anche quando perdo, sto vincendo
perché ti dono tutto me stesso
E ti doni completamente a me

ti dono tutto me stesso
E ti doni completamente a me

 

La gratitudine

“La gratitudine non è soltanto la più grande tra le virtù, ma la madre di tutte le altre” Cicerone

L’argomento di oggi esula un po’ dagli altri, ma lo ritengo basilare per una buona vita che sia in relazione con gli altri o con se stessi. Spesso ci si dimentica di quanto possa far stare bene un po’ di sana gratitudine.

Vi invito a sperimentare:

  • iniziate la giornata grati di essere vivi
  • siate grati senza aspettarvi nulla
  • siate grati per le parole gentili nelle situazioni difficili
  • accettate la gratitudine altrui
  • siate grati per la normalità
  • siate grati per i gesti d’amore

Se avete voglia di andare oltre, provate a scrivere ogni giorno tre cose per cui siete grati, vi accorgerete di quanto la vita sia migliore di quanto possiate pensare.

 

Immagini tratte da Google Immagini

L’intimità non sessuale

landscape-1437725658-anima-gemella

Il sesso è importante in una buona relazione di coppia. Siamo sicuramente tutti d’accordo con questa affermazione. Ma perchè è importante ?

Il sesso, un “buon sesso”, riesce a regalare una sensazione di appartenenza e di complicità che va oltre il puro appagamento fisico. L’intimità della coppia è al suo apice, intimità che è importantissima e che ci rivela più “nudi” che mai all’altro.

Con lo stabilizzarsi della relazione, inevitabilmente l’attività sessuale cala, la passione lascia il posto, in parte, anche ad altre emozioni; proprio per questo è necessario che l’intimità non venga persa, per poter vivere la vicinanza sentimentale anche al di fuori delle lenzuola, per continuare a sentire la vicinanza amorosa del partner.

Anche se non vi è il probabile calo, può essere utile coltivare l’intimità non sessuale, per avere diversi stimoli affettivi, senza ulteriori fini, ma solo per il piacere di stare vicini.

Ma come viverla ? Apprezzare e accettare l’altro, sentirsi liberi di mettere a nudo i propri sentimenti e scoprire quelli del partner, poter dire quello che si pensa e si prova. Ricordare i momenti iniziali e il perchè si è stati attratti l’uno dall’altro. Cercare di essere il miglior compagno possibile, di vivere il rapporto in modo fiduciario e di conseguenza sincero.

Rispettare l’unicità dell’altro. Ciascuno dei due, comunque, deve conservare la propria identità personale

Abbracciarsi, baciarsi, coccolarsi e soprattutto ridere.

 

 

Immagini tratte da Google Immagini